Le strade deserte sono conquistate dalle biciclette

Per alcuni, usare una bicicletta per spostarsi è un ricordo del passato di fronte a tanta tecnologia e trasporto oggi, ma per altri è la migliore opzione che puoi avere se la tua salute, preservare l'ambiente e risparmiare tempo. In Spagna esiste un servizio pubblico di noleggio biciclette chiamato Sevici, ed è già operativo. Nel caso di Citycleta, questo servizio è sempre stato attivo a Las Palmas de Gran Canaria. Un altro servizio di questa modalità è Vallabici, che è rimasto operativo a Valladolid.

Nella stessa linea di servizio è stata recentemente riaperta a Madrid BiciMAD. A Saragozza e Barcellona è stata annunciata la riapertura di Bizi e Bicing, che consistono in un servizio pubblico di noleggio biciclette (servizio di trasporto pubblico con quello che è l'autobus, la metropolitana o il tram, che è stato sospeso in varie città per ridurre al minimo il rischio di contagio. Ciò che è rilevante è che in varie città sono state riaperte o sono in corso.

Ed è questo quando si tratta di allontanamento sociale a causa della pandemia, non ci sono autobus o metropolitane che garantiscono una maggiore sicurezza di una bicicletta ed è per questo che ci sono chiamate per andare a conquistare strade vuote. Una volta lo stato di allarme è stato dichiarato nel mese di marzo, la bicicletta per uso pubblico è stata vittima della chiusura in alcune città, questa era una chiusura diversa rispetto ad altri mezzi di trasporto pubblico come l'autobus, la metropolitana o il treno per pendolari, che sono rimasti operativi. Servizi pubblici di noleggio biciclette, Sono stati soppressi e fino ad ora il loro polso è stato recuperato dopo che i gruppi ciclistici hanno esercitato pressioni sulle amministrazioni per far loro vedere l'ovvio e questo è quanto, come servizio di trasporto pubblico, la bicicletta presenta grandi vantaggi rispetto ad altri mezzi come la sicurezza contro il rischio di contagio.

E dobbiamo essere consapevoli che non esiste un autobus o una metropolitana che garantisca la nostra tranquillità meglio di una bicicletta. Nel corso di tutta questa crisi, è stato offerto un tour di alcuni dei punti di riferimento geografici della bicicletta pubblica spagnola. Quando si è verificato lo stato di allarme, la compagnia di trasporto municipale di Madrid (EMT), chi è responsabile della gestione del servizio, ha spento le stazioni e rimosso tutte le biciclette dalle strade pubbliche al fine di contenere le infezioni.

Secondo una dichiarazione rilasciata dal Consiglio comunale, "durante questo periodo, EMT ha effettuato la pulizia e la disinfezione di tutta la flotta, sia le biciclette che il resto dei veicoli utilizzati nelle attività di ridistribuzione del servizio ". In tal senso, La Società è stata responsabile della segnalazione, dopo la sospensione del servizio, una flotta di oltre 3.000 biciclette a cui è stato applicato, "Per mezzo della tecnica spray diretta, una soluzione disinfettante con attività battericida, efficacia fungicida e virucida testata in laboratorio contro il coronavirus ".

D'altro canto, e anche durante quelle settimane, il team municipale ha cercato diverse soluzioni per implementare e ridurre la pulizia quotidiana del servizio, per quanto possibile, i rischi per gli utenti.